Lucia Silvestri, la “cacciatrice di gemme” alla direzione creativa di Bulgari

Gira il mondo in cerca delle pietre più belle e preziose per Bulgari. Ha iniziato esattamente 34 anni fa, laureatasi in biologia, Lucia  Silvestri è finita nell’ufficio pietre della maison e si è follemente innamorata da subito di questo lavoro, ancora oggi continua a girare i mercati, selezionando pietre, non solo sulla base della loro unicità.

Artefice dell’acquisto di smeraldi, rubini, zaffiri, ciò a cui deve costantemente pensare è quella che sarà poi la finalizzazione. Deve immaginarli in quello che potrà essere poi il gioiello finale, considerandone la futura vendibilità e la variazione di colore delle pietre al sole.

Il processo creativo inizia con l’immaginazione, Lucia Silvestri si serve delle cosiddette “cere“, delle tavolette leggere e duttili dove vengono fissati i “suoi tesori”, il posizionamento sulla cera equivale ad uno schizzo, una volta raggiunto il risultato desiderato si passa poi al disegnatore che ha il compito di sviluppare il bozzetto.

Trai mercati  che frequenta Bangkok, New York, Ginevra, Hong Kong e Sri Lanka, il suo lavoro la porta a contatto con culture differenti come quella musulmana, ebraica e indù.

Lucia Silvestri, la “cacciatrice di gemme”, è ormai ben nota nel suo settore, stimata e temuta per la sua tenacia, i suoi interlocutori sono tutti grossi commercianti con un forte senso del business, a tal proposito sono ben poco le trattative non riuscite.

Fra le tante “vittorie” della Silvestri per Bulgari, spicca il bracciale, “Memorie di Persia” per la collezione Diva, circa 240 carati di smeraldi a semi-cilindro, dalla foggia troppo etnica per lo stile Bulgari. Inizialmente la trattativa non andò in porto, ma  in seguito a suggerimenti della stessa Silvetri, dopo otto mesi il fornitore di Jaipur, come da consiglio, ha provveduto a tagliare le pietre a metà, con un tipo di taglio chiamato Takchti. Il layout di pietre è stato così spedito alla maison Bulgari, che ha provveduto a realizzare il pezzo, con grande gioia e soddisfazione della Silvestri e dello stesso fornitore.

Una passione che con il passar degli anni si accende sempre più, guardare dentro una pietra e vedere la perfezione del colore e la sua liquidità intangibile, rappresenta per la cacciatrice di gemme motivo ancora oggi di commozione, la stessa gioia la stessa eccitazione, che la animano dal primo giorno.

Annunci

4 risposte a “Lucia Silvestri, la “cacciatrice di gemme” alla direzione creativa di Bulgari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...